Domenica 13 settembre: Festa di fine estate ad Ippoasi

L’estate va concludendosi e noi la salutiamo con il primo evento benefit diurno di metà anno, domenica 13 settembre.
Una nuova occasione per sostenere il RIfugio e i suoi abitanti, in vista dell’inverno.
Per questa giornata sarà con noi Francesca Natale, con il suo “Dialogo ad una voce: bispensiero e bontà dell’essere umano”.

Ci preme ricordare che non ci è possibile organizzare visite guidate all’interno di Ippoasi per gruppi numerosi, a causa delle normative e delle restrizioni vigenti, perciò ci godremo il pranzo e le attività pomeridiane insieme, in attesa di tempi migliori.

Per questa giornata abbiamo deciso di riaccendere il mitico ippoforno a legna e cuocere le nostre pizze vegane, senza rinunciare agli arrosticini di seitan artigianale.

Questo il programma della giornata:

– ore 12:30: accendiamo i fuochi! Pizza finché non dite basta

– ore 14:30: “Dialogo ad una voce: bispensiero e bontà dell’essere umano”. Soliloquio a cura di Francesca Natale

– ore 14:30: intrattenimento bimb*
Laboratorio “Nel selvatico è la conservazione del mondo”.
Sulle tracce del messaggio che il Guardiano della Foresta ha lasciato l’ultima volta per le bambine e i bambini di Ippoasi. Prima che tramonti il sole ci sarà ancora bisogno del loro aiuto e della loro voglia di andare alla ricerca dei propri poteri naturali!
(posti limitati – età consigliata per partecipare: 5-9 anni)

Ecco il contributo richiesto per la pizzata (arrosticini di seitan e bevande escluse, acqua gratis!):
– adult*: 13 €
– bimb* da 0 a 6 anni: gratis
– adult* dagli 85 anni in su: gratis

I posti sono limitati. Prenotazione obbligatoria: eventi@ippoasi.org
(Al momento della prenotazione dovrete comunicare il numero di adult* e bimb* e l’età, un nominativo, un recapito telefonico e eventuali intolleranze alimentari. La partecipazione all’intrattenimento bimb* va obbligatoriamente segnalata)

Lasciate i cani a casa, per favore: Ambra, Desmond e Grigio ringraziano!
Portate con voi la mascherina.

Immagine di copertina: illustrazione di Jessica Beorchia, tratta da Beauties.

Ferragosto ad Ippoasi con ilBruno!

Quando Ilbruno – Vegan Food Truck incontra Ippoasi escono fuori week end imperdibili a sostegno degli animali rifugiati!

Sabato 15 e domenica 16 agosto non prendete impegni e venite al Rifugio a trascorrere due serate benefit insieme con noi.

Chi non conosce ancora il progetto deve assolutamente passare a conoscere Fabio e il suo vegan food truck ilBruno, che propone noodles di riso e frumento saltati su WOK con ingredienti di stagione e tutti del territorio in cui si ferma.

Nell’area eventi, all’Ippobar, troverete i mitici arrosticini di seitan artigianale, dolci autoprodotti, bevande analcoliche, vino biologico e birra fresca a fiumi.

Il programma delle due giornate è ancora work in progress, ma nel frattempo ecco una prima bozza: prendete appunti!

SABATO 15 AGOSTO:

– A partire dalle 17:30: “Poetica dell’intersezione” – poetrylab a cura di Elisabetta Cipolli e Sara Belleggia.
– A partire dalle 17:30: intrattenimento bimb*

– a partire dalle 19:30: ilBruno entra in azione: noodles a tutto fuoco!
– a partire dalle 19:30: live set acustico a cura di leLucciole, collettivo musicale da Savona

– ore 21:30: presentazione e proiezione di “On the wild side”, a cura del regista Giacomo Giorgi. Dibattito su caccia e bracconaggio.
Per informazioni: https://www.facebook.com/events/568276777182638/

DOMENICA 16 AGOSTO:

– a partire dalle 19:30: ilBruno entra in azione: noodles a tutto fuoco!
Durante la cena jam session strumentale

– ore 21:30 proiezione (programma in elaborazione)

Sabato 8 agosto: Pizzata vegan & Cinema sotto le Stelle ad Ippoasi

Sabato 8 agosto nuovo appuntamento benefit ad Ippoasi.
Pizzata vegan finché non dici basta e Cinema sotto le stelle con “The East”, di Zal Batmanglij, del 2013.
A partire dalle 20:00 riaccenderemo il mitico ippo-forno per gustare insieme la nostra gustosa pizza vegan, cuoceremo gli arrosticini di seitan autoprodotto, annaffiando il tutto con birre artigianali, vino biologico e limonata!

La serata sarà così strutturata:

– ore 20:00: ippopizzata vegan finché non dici basta
– ore 21:30: proiezione di “The East”

E’ possibile partecipare solo alla proiezione del film dalle ore 21:30. Gradita un’offerta libera per il Rifugio.

Ecco il contributo richiesto per la pizzata (arrosticini di seitan e bevande escluse, acqua gratis!):
– adulti: 10 €
– bimb* da 0 a 6 anni: gratis
– adulti dagli 85 anni in su: gratis

Prenotazione obbligatoria: eventi@ippoasi.org
(Al momento della prenotazione dovrete comunicare il numero di adult* e bimb* e l’età, un nominativo, un recapito telefonico e eventuali intolleranze alimentari)

Cercate di arrivare puntuali. 🙂

Peppa e l’anasyrma

 

L’anasyrma riguarda la nudità femminile ed è una pratica rituale arcaica che consiste nell’esibire i propri genitali «agli altri».

Molte fonti storiche ritrovano nell’atto dell’anasyrma una chiara funzione apotropaica, dal potere, cioè, di allontanare i flussi maligni. Oggi l’anasyrma, soprattutto nel femminismo, è diventato un atto politico provocatorio attraverso cui manifestare dissenso e prendere voce: ne è un esempio recente la Naked Athena del 18 luglio 2020, a Portland.

Per la Peppa, l’anasyrma è una pratica quotidiana, poiché per via della sua coda amputata, i suoi genitali sono costantemente messi in mostra, senza che lei possa scegliere di fare altrimenti. Nonostante questo, però, in qualunque momento, l’anasyrma della Peppa incarna l’atto politico più potente, poiché sul piano simbolico riesce a trasformare una violenza subìta in riscatto, in liberazione; a partire da un’amputazione, attraverso il suo anasyrma la Peppa ogni giorno sbatte in faccia «agli altri» la propria libertà, sulla terra, tra gli alberi, nel fango.

Con-divenire. Arteterapia tra specie compagne ad Ippoasi

“Quando parlo di narrazione multispecie, parlo di un’attività di recupero all’interno di una storia che è piena di morte quanto di vita, piena di finali – anche di genocidi- quanto di inizi.” (Donna Haraway)

Un laboratorio di arteterapia in cui si intrecciano storie personali, collettive e multispecie: l’obiettivo è creare una connessione consapevole tra il proprio mondo interiore e storie altre, così da sperimentare la possibilità di convivere e condivenire.
In questa esperienza si fondono suggestioni legate all’antico gioco della matassa, alla tradizione Inca del quipu e allo Chthlucene di Donna Haraway.
Come in ogni gruppo di arteterapia si alterneranno momenti di introspezione e di lavoro individuale a momenti di condivisione libera e vicinanza silenziosa con le/gli abitanti del rifugio.

Il laboratorio, della durata di circa due ore, è adatto a un gruppo di minimo 5 e massimo 10 persone.
Non sono richieste particolari competenze artistiche e troverai già pronti i materiali da utilizzare, per la maggior parte naturali e di recupero.

Ci ritroviamo alle 17:30 ad Ippoasi.
A seguire aperitivo benefit per gli animali del Rifugio.
Donazione richiesta per il laboratorio di arteterapia: 15 euro
Aperitivo benefit: 5 euro

Prenotazione obbligatoria alla mail eventi@ippoasi.org

Ma che cos’è l’arteterapia?
Un modo di contattare i propri vissuti e le proprie emozioni in un setting protetto e sicuro: attraverso l’uso dei materiali, il processo creativo e la relazione con l’arteterapeuta e con il gruppo si può trovare sollievo in momenti stressanti o critici, ma anche conoscersi meglio, regalarsi dei momenti di creatività in una quotidianità un po’ monotona, facilitare una trasformazione personale.

Stefania De Cristofaro: operatrice creattiva è arteterapeuta diplomata presso la Scuola triennale di Arteterapia di Assisi.
Le piace definirsi ‘operatrice creattiva’ perché usa la creatività per lavorare su se stessa, per affiancare le persone in percorsi terapeutici e contribuire alle cause in cui crede.

Per saperne di più: www.vitacreattiva.it