Polli e galline cadono dal tir diretto al macello: salvati. E per 12 di loro inizia una nuova vita

Nelle scorse settimane ad Ippoasi sono arrivati alcuni polletti broiler. In un intenso e accurato articolo di Beatrice Monti ci viene raccontata dettagliatamente la loro storia. I polli erano caduti in strada dal camion che li stava trasportando al macello.

Grazie alla solidarietà dimostrata da una persona che passava per andare al lavoro e che ha deciso di provare a fare qualcosa, oggi dodici sopravvissuti sono salvi. Cinque di loro hanno trovato rifugio ad Ippoasi.
Grazie di aver raccontato la loro storia e grazie a Paolo Bottacin per il suo bellissimo scatto di uno dei polletti al Rifugio.

Ogni anno, in Italia, almeno 500 milioni di polli vengono fatti nascere al solo scopo di essere sfruttati e uccisi.

Grazie a tutt* coloro che non restano fermi a guardare.

Link all’articolo sul Corriere della Sera: 12 polletti salvi

Ne parla anche Resistenza Animale: Polletti volano dal camion

Veg Burger di Compleanno #2!

 

A febbraio tornano gli eventi benefit ad Ippoasi, in attesa della ricca stagione primaverile ed estiva.

Sono passati tre anni dalla nascita di Giuseppe e Margherita, i figli di Rosalia e Magda, mucche sottratte alla schiavitù dell’industria del latte. I due vitellozzi si sono da poco ricongiunti ad Ippoasi, dove vivranno al sicuro da ogni forma di oppressione, insieme con le loro madri e la loro mandria.

Domenica 16 febbraio festeggeremo il loro compleanno! Per l’occasione riaccenderemo i fuochi e prepareremo gustosi burger vegetali, patate cotte nel forno a legna, arrosticini di seitan artigianale e vi inonderemo con birra, vino biologico, estratti di frutta e verdura freschi!

Prima di riempirci le pance, a partire dalle ore 10:00, potremo visitare il Rifugio e conoscere gli animali non umani che lo abitano, godendoci la serenità di Giuseppe e Margherita.

Per tutta la durata dell’evento sarà attivo il piccolo Bazar del riciclo e dello scambio senza soldi: attuiamo pratiche che mettano in crisi l’indispensabilità del denaro, incontriamoci condividendo il nostro bene più prezioso, il tempo!
COME FUNZIONA: porta quello che non usi più, prendi quello che ti serve.
Se non porti nulla ma hai bisogno di qualcosa, prendilo!
Ci saranno vestiti e altri capi d’abbigliamento, utensili da cucina, libri, giocattoli e tanto altro. NO PELLE, NO LANA.

Come sempre tutto il ricavato della giornata andrà a sostenere le spese mensili di gestione degli animali rifugiati.

Ecco un piccolo riassunto di come si svolgerà la giornata:

ore 10:00: Visita guidata di Ippoasi
ore 13:00: Burgerata di compleanno & Piccolo Bazar dello Scambio e del Riciclo

Come sempre, per partecipare alla visita guidata è richiesta un’offerta libera ma responsabile.
Ecco invece la donazione minima per la burgerata:
– 10 euro a persona per un vegburger farcito a piacimento, patate al forno e una birra (o un estratto o un bicchiere di vino biologico).
Arrosticini di seitan e bevande escluse.

Per partecipare alla giornata è OBBLIGATORIA la prenotazione alla mail eventi@ippoasi.org 🙂

Vi aspettiamo! ♥

Benvenute, Magda e Margherita!

Il secondo aggiornamento di cui vogliamo raccontarvi è l’arrivo di Magda e di sua figlia Margherita, dal Rifugio della Bubi. Per cause di forza maggiore abbiamo dovuto trasferirle ad Ippoasi. È stato terribile e commovente allo stesso tempo.

Ci sono volute 5 ore per farle salire sul camion del trasporto.

Hanno lottato con tutte le loro forze, contro il destino che le attendeva, contro di noi, hanno distrutto recinti, divelto cancelli e recinzioni. Hanno resistito, comunicando tra loro, cercando di sfuggire a qualsiasi costo.

Margherita è l’unica figlia viva di Magda. Tutte le altre sono state ammazzate, perché Magda era una mucca “da latte”, una schiava. Privilegiati sono coloro che non provano rabbia. Magda e Margherita si sono ricongiunte a Lilith, Rosalia e Giuseppe, e hanno conosciuto tutti gli altri rifugiati.

Lunga vita alle vacche ribelli. Con voi, fino all’ultimo respiro.

Corallo, pensieri e riflessioni

Corallo è un cavallo bolso di 29 anni che vive al Rifugio da alcuni anni. Sin dal suo arrivo, Corallo è sempre stato un individuo piuttosto tormentato e negli ultimi mesi è molto invecchiato, ma la scorsa settimana lo abbiamo notato più affaticato e stanco che mai. Nonostante le integrazioni a base del suo cibo speciale, il Prealpin, Corallo ha passato due giorni di particolare difficoltà. Il nostro veterinario di fiducia lo ha quindi nuovamente visitato e insieme abbiamo programmato la terapia da seguire.

Corallo è oggi ad Ippoasi grazie alla tenacia e all’ostinazione di Milena, che lo sostiene attraverso un’adozione responsabile e non ha mai smesso di venire a trovarlo, di provvedere a qualsiasi spesa veterinaria e di rimanere in contatto con noi per ogni aggiornamento.
Proprio Milena, condividendo con noi le sue sensazioni e i suoi ricordi, ci ha raccontato del suo battagliare per liberare Corallo che, tanti anni fa, in quella stalla terribile dove era recluso, viveva con un compagno. Compagno che è stato abbattuto davanti ai suoi occhi, la mattina dopo aver tentato di evadere e aver trascorso tutta la nottata stramazzato a terra con una torsione intestinale, sempre con Corallo al suo fianco.

Non osiamo nemmeno immaginare il suo strazio. Speriamo che ora possa essere almeno un po’ felice, ma siamo consapevoli che certi dolori probabilmente non ci lasciano mai, possiamo solamente imparare a conviverci.

In un rifugio abitano animali umani e non umani custodi e protagonisti di storie terribili, angoscianti, storie che se conosciute fanno riflettere, o forse solo soffrire.

Qualsiasi cosa accadrà, Corallo ci avrà sempre al suo fianco. Faremo di tutto per rispettarlo, per comprenderlo, per trasmettergli affetto e vicinanza, perché il suo possa essere un presente di pace, dai tormenti e dai ricordi della sua vecchia “vita”.

Veg Burger di compleanno!

Avete letto bene: il 6 gennaio potrete trascorrere una giornata ad Ippoasi, festeggiando con noi!

Per l’occasione, dopo la breve pausa di novembre e dicembre, riaccenderemo i fuochi e vi prepareremo gustosi burger vegetali, patate cotte nel forno a legna e vi inonderemo con birra, vino, estratti di frutta e verdura freschi e tisane calde.

Prima di riempirci le pance, a partire dalle ore 10:00, potremo visitare il Rifugio e conoscere gli animali non umani che lo abitano, godendoci il sole di queste giornate invernali.

Come sempre tutto il ricavato della giornata andrà a sostenere le spese mensili di gestione degli animali rifugiati.

Non vi abbiamo ancora detto che cosa festeggiamo: il compleanno di Giova, uno dei volontari responsabili del Rifugio. Venite a tirargli le orecchie! 😉

Ecco un piccolo riassunto di come si svolgerà la giornata:

ore 10:00: Visita guidata di Ippoasi
ore 13:00: Burgerata di compleanno

Come sempre, per partecipare alla visita guidata è richiesta un’offerta libera ma responsabile.

Ecco invece la donazione minima per la burgerata:
10 euro a persona per un vegburger farcito a piacimento, patate al forno e una birra (o un estratto o un bicchiere di vino biologico)

Per partecipare alla giornata è OBBLIGATORIA la prenotazione alla mail eventi@ippoasi.org 🙂

Vi aspettiamo! ♥

11 + 12 =