mucche

TERRA E’ arrivata con la compagna Luna alla Fattoria della Pace, dopo essere stata salvata dalla Lav di Chieti. E’ stata chiamata così per il manto ocra. Inizialmente più timorosa e diffidente della compagna, ha avuto più difficoltà ad accettare il contatto con l’essere umano (per molto tempo non si è fatta avvicinare) e ad abituarsi alle presenze e agli aspetti di una vita libera (altri animali, agenti atmosferici, mezzi motorizzati). Oggi, a distanza di diversi anni dalla sua liberazione, si muove con fiducia per tutto il rifugio in cerca di buon fieno, anche se non ricerca particolarmente la compagnia di nessuno. Adora le capre, che spesso lecca e lava come fossero vitellini e aveva un particolare debole per Sogno, cui riservava amorevoli cure!
TERRA è adottata a distanza da: SERGIO DI BOLOGNA (regalo di Daniela) e MARIA CONCETTA DI MURANO (VE) e da DARIO e LUANA di EMPOLI.

MACCHIA Mamma Macchia porta purtroppo con sé l’inevitabile segno dello sfruttamento derivante dalla produzione di latte: delle enormi mammelle frutto della sovrapproduzione cui sono state sottoposte. La sua unica fortuna è stata quella di aver potuto crescere il suo ultimo figlio, Ercolino, dopo che sono approdati entrambi alla Fattoria della Pace. Macchia ci ricorda sempre quanto il legame materno sia fortissimo, indipendentemente dalla specie di appartenenza: ogni giorno lecca e “accudisce” suo figlio, e nonostante sia ormai già adulto rimangono ciascuna il punto di riferimento dell’altro.

MACCHIA è adottata a distanza da STEFANIA DI FIRENZE, VALERIO DI ROMA E ALESSIO DI RIETI

ERCOLINO è un bue giunto alla Fattoria della Pace molto giovane e qui è potuto crescere libero e accudito dalle amorevoli cure di sua madre Macchia. Oggi, adulto, è diventato un bue molto dolce e mansueto. Attualmente ha un debole per Lilith, insieme con la quale si comporta da “bulletto” di periferia, formando una vera e propria gang temuta da tutti gli altri bovini del Santuario.

ERCOLINO è adottato a distanza da: LIDA di FIRENZE, LAV di ROMA e BARBARA di CAMAIORE (VI)


MICHELINA
 Bovina nata il 20.04.12. La sua storia è davvero rocambolesca…con ben due salvataggi alle spalle!
Dopo circa un anno di vita, grazie al sequestro dell’allevamento dove viveva, Michelina sembrava salva dal crudele destino, in quanto affidata ad una persona che però si è rivelata essere un commerciante…che l’ha rivenduta ad un altro allevatore. Non appena l’attivista che seguiva il suo caso si è accorta dell’errore è stato fatto di tutto per salvarla nuovamente e così Michelina ha trovato casa alla Fattoria della Pace nell’ottobre 2013.
Probabilmente rachitica, ha una costituzione molto più minuta di quella che dovrebbe avere, ma questo particolare la rende ancora più unica… sembra quasi un cerbiattino!!
Dopo un primo periodo di grande diffidenza, pian piano è diventata una grande coccolona: deve aver capito che al rifugio può fidarsi dei compagni umani che si trova davanti!
MICHELINA è adottata a distanza da: ASSOCIAZIONE SALVEZZA ANIMALI DI PISA.

LORENZO (detto LORENZONE) Bovino nato il 10.08.2009.
Lorenzo è stato salvato nei primi mesi di vita da un’attivista di Roma ed è stato subito rifugiato in un luogo nei pressi del Lago di Bracciano. Qui è stato accolto per i suoi primi 4 anni di vita, maturando molte esperienze positiva con gli umani e con i cavalli, ma non con i suoi simili.
Dopo questo periodo, Lorenzo si è trasferito alla Fattoria della Pace nel 2014, e qui ha rivisto, dopo l’unico incontro con la propria madre, le altre mucche e il birbante bue Ercolino. Proprio con quest’ultimo ha dovuto dialogare molto al suo arrivo, ma alla fine la mole di Lorenzo (più di 900 kg!) ha prevalso un po’ su tutt*!
È diventato grande amico di Michelina, e non sono rari momenti intimi di pulizie con la sua grandissima lingua! Un vero e proprio GIGANTE BUONO!
LORENZONE è adottato a distanza da THIERILFE SUEDEN DI MONACO (D) 

LILITH. Mucca utilizzata nella sua passata vita per la produzione del latte. Fortunatamente non sembra aver fatto troppi parti e quindi le sue mammelle non sono stata sfruttate troppo a lungo (le loro dimensioni non sono equiparabili a quelle di Macchia). Giunta alla Fattoria della Pace dopo un sequestro dell’allevamento dove viveva con altre mucche, nel quale stavano per morire tutte di fame, Lilith ha da subito dimostrato di avere un caratterino niente male: indipendente, fiera e incredibilmente testarda! Ci piace! Il suo grande punto di riferimento è stata inizialmente Luna, la mucca con cui ha condiviso il pollaio nella sua prima settimana di permanenza. Quest’ultima, più anziana, non sembra riuscire a star dietro al suo carattere vivace, pertanto Lilith ha ampliato la sua cerchia di amicizie, dimostrando da subito una grande affinità con il gigante buono, Lorenzone, ma apprezzando anche la compagnia di Ercolino e Michelina.

LILITH è adottata a distanza da STEFANO DI MILANO, VERA E SIMONE DI CAPOLAGO (SVIZZERA)LILIANA DI SAN GIULIANO TERME (PI) e da CHIOSCO IL LAGHETTO DI VIAREGGIO (LU).

I commenti sono chiusi.