pony

LOLA Pony di razza Shetland, nata nel 1998, colore sauro. I cavallini della sua razza sono i più piccoli in natura (i mini-pony o Falabella, i cavalli più piccoli del mondo, sono uno scempio genetico causato dell’umano), originari di un’ isola britannica, e venivano impiegati durante la rivoluzione industriale in Gran Bretagna nelle miniere di carbone, dove, visto la statura ridotta, venivano usati per trasportare fuori il carbone dai cunicoli mediante dei carretti. Attualmente sono impiegati nel lavoro con i bambini nei giochi ponies, il primo approccio con lo sport equestre. Anche Lola lavorava in un maneggio, dove i genitori dei bambini pagavano per vedere i propri figli montare un cavallino e farla camminare a suon di frustate. Lola era ammalata di una malattia metabolica chiamata “Laminite”, che colpisce la struttura del piede fino a rendere dolorosissimo il camminare o persino il solo stare in piedi. Di solito, seguendo la medicina veterinaria tradizionale, questi cavalli vengono abbattuti, in quanto inutilizzabili per lunghi periodi. E’ stata donata ad Ippoasi essendo questo un centro specializzato nella risoluzione della suddetta malattia, attraverso il non utilizzo del ferro e la pratica di una “gestione naturale”, cioè il più vicino possibile alla condizione selvatica dei cavalli. Lola ha quindi ripreso completamente la funzionalità dei suoi piedi, ma non del tutto la fiducia nell’essere umano. E’ stato infatti molto triste constatare come lei abbia “conti in sospeso” e particolare antipatia verso i bambini: speriamo che in futuro il suo percorso la conduca al totale perdono e all’apertura all’amore che gli animali umani che la rispettano in quanto individuo potrebbero riuscire a donarle.
LOLA è adottata a distanza da: LUNA DI PARMA e da ARIANNA DI FIRENZE. 

I commenti sono chiusi.