asini

CAGLIOSTRO. Asino amiatino nato nel 2002 a Grosseto, viene acquistato insieme ad altre due femmine da un ulivicoltore Pisano e trasferito in un grande uliveto.
Qui vive felice per alcuni anni con le sue compagne, fortunatamente in un ambiente tranquillo, fino a quando la sua gestione non diventa troppo difficile per il proprietario (continue nascite di piccoli, scappatelle fuori dai recinti per andare a cercare altre femmine, distruzione di strutture ed alberi…).
Viene allora accordato il suo trasferimento alla Fattoria della Pace, dove raggiunge il suo primo figlio Abramo. Durante le visite guidate al rifugio è tra i primi ad accorrere chiedendo carezze e coccole. Il segreto per conquistarlo? I grattini dentro le orecchie!
CAGLIOSTRO è adottato a distanza da: GIULIA DI SARZANA (SP), EVELINA DI POGGIBONSI (SI), VERA E SIMONE DI CAPOLAGO (SVIZZERA)


ABRAMO Asino amiatino nato a Pisa nel 2006, è arrivato alla Fattoria della Pace perché il proprietario non poteva tenerlo. All’età di circa un anno è stato quindi trasferito al rifugio dove, essendo molto giovane, si è fatto “adottare” da un cavallo più anziano e saggio, come nelle migliori storie: Sing Song, che lo ha trattato come un figlio e con il quale ha ancora un fortissimo legame. Dopo aver vissuto per quasi un anno come unico asino del branco, è stato raggiunto dal padre Cagliostro, con cui gioca ogni giorni a rincorrersi e fare la lotta o “litigandosi” le coccole dei visitatori. E’ infatti anch’esso molto socievole e cerca sempre di farsi grattare l’attaccatura della coda da chiunque, mostrando a tutti il suo… di dietro!
ABRAMO è adottato a distanza da: SUSANNA DI SETTIGNANO (FI), NATASCIA DI BAGNO A RIPOLI (FI) e LOVANI di SAN CASCIANO CASCINA (PI).

I commenti sono chiusi.