Serve una nuova auto per Ippoasi

Ippoasi deve affrontare una nuova sfida: bisogna acquistare una nuova auto! Per saperne di più e per contribuire alla raccolta fondi, cliccate qui sotto.

Un caro saluto anche all’amico Mau

Confrontarsi con le separazioni, gli addii, con la morte è sempre particolare e complesso.
Quando muore qualcuno degli abitanti di Ippoasi, qualcuno che si è salvato da un’esistenza cruenta e da una fine violenta, proviamo emozioni contrastanti. Salutare chi si ama è profondamente triste e doloroso, ma d’altronde la morte fa inevitabilmente parte della vita. Ce ne rendiamo conto in momenti come questo: ci siamo ritrovati a dover salutare Mau, l’anziano pecorone che viveva salvo ad Ippoasi da anni. Mau sarebbe morto in maniera violenta, e invece si è spento libero, sereno, più sé stesso che mai.

Grazie di tutto, Mau.

Ciao Curcuma…

…ci hai lasciati in una giornata di dicembre, serenamente e in pace.

Sei arrivata con un nutrito gruppo di tue simili, siete state sottratte a condizioni di vita abominevoli, avete ritrovato la gioia di esistere e la dignità di chi è padron* delle proprie giornate. Da quando sei arrivata hai sempre avuto una salute cagionevole, perché chi ti ha fatta nascere voleva utilizzarti per ottenere qualcosa. Ti siamo stati accanto durante ogni giorno e ci siamo presi cura di te. Hai stretto legami affettivi, hai corso per il prato, becchettato la terra, hai osservato la luce cambiare con il cambiare delle stagione, hai dormito al caldo insieme con le tue compagne. Il tempo di andarsene arriva per tutt* e tu sei stata incredibilmente fortunata a salutarci così, libera.

È stato bello far parte della tua vita.

Addio Amica…

Pompadour si allena al sole!

 Pompadour si allena al sole! Il nostro amico è proprio un vecchietto e ha bisogno di fare attività fisica durante il giorno, per mantenersi in forma. Purtroppo i muscoli della sua schiena non funzionano per niente bene, ed è per questo che molto spesso interrompe le passeggiate per sedersi: deve riposarsi un po’!

Pompadour, vista la longeva età e le precarie condizioni fisiche, dovute ovviamente anche al suo atroce passato, è tenuto costantemente sotto controllo dalle volontarie e dai volontari di Ippoasi! Proprio ieri, infatti, è stato dal veterinario per un controllo medico, andato positivamente.

Siamo cert* che la vera cura per lui non siano le medicine o le vitamine che gli stiamo somministrando per sostenerlo ulteriormente, ma l’immenso amore e la pace che solo al rifugio ha potuto trovare. Lui ce lo dimostra ogni giorno con la sua allegria coinvolgente e la tenacia con cui è attaccato alla vita!

Pompadour è adottato da Enrico di Ravenna, e lo ringrazia per il suo costante sostegno!